se non visualizzi correttamente questa email clicca qui

Newsletter
lunedì 20 gennaio 2014



Titoli B&G in uscita per il giorno della memoria

Vi segnaliamo i volumi degli autori B&G in uscita nelle librerie in occasione del Giorno della Memoria :

Il diario di Helga, titolo vinto in asta da Einaudi e attualmente pubblicato in 19 paesi, è una testimonianza sull’orrore del nazismo, un volume scritto da Helga Weiss quando era ancora una ragazza e cercava di sopravvivere nei campi di prigionia di Terezin, prima, e di Auschwitz, poi. Helga, ancora giovanissima, conosce quel luogo orribile che va oltre qualsiasi logica, impara cos’è un campo di concentramento, mentre le viene strappata la sua infanzia. Helga però non smette di osservare e raccontare: il diario della prigionia che oggi ci consegna è insieme un documento straordinario e un colpo al cuore. Perché nel tratto lieve dei disegni, nell’essenzialità delle parole, ci accorgiamo che neppure l’innocenza e la fantasia di una bambina possono nascondere l’orrore.

Qui trovate l'articolo che il The Guardian ha dedicato al libro, mentre qui potete ascoltare la video intervista all'autrice.

 

A gennaio in libreria per Bompiani, Ballando ad Auschwitz di Paul Glaser. Cresciuto in una devota famiglia cattolica nei Paesi Bassi, Paul Glaser, già adulto, scopre di avere origini ebraiche. Turbato da questa rivelazione casuale, Paul cerca di capire cosa è successo alla sua famiglia durante la Seconda guerra mondiale, il motivo di un silenzio così lungo sulla propria identità, e il motivo della misteriosa frattura fra suo padre e Rosie, zia di Paul. Rosie Glaser, ebrea non praticante, è una donna magnetica, sensuale, esuberante, astuta, innamorata del ballo che neppure quando i nazisti prendono il potere si spaventa, e anzi apre una scuola di ballo nell'attico dei genitori. Tradita dagli uomini di cui si fidava, arrestata dalle SS, finisce ad Auschwitz. Nel campo di concentramento è determinata a sopravvivere, utilizzando tutti i mezzi a sua disposizione. Delle milleduecento persone che sono arrivate con lei ad Auschwitz, solo otto sono sopravvissute. E tra loro c'è Rosie. Illustrato da una ricca selezione di foto, "Ballando ad Auschwitz" è insieme la cronaca di una indagine e di una scoperta che cambiano la vita di un uomo, Paul Glaser, e il ritratto di una donna straordinaria, segnata dall'amore, dal tradimento e dal coraggio.

L'autore sarà a Milano per presentare alla stampa il suo libro il 22 gennaio. Qui potete vedere il booktrailer del romanzo.

 

In uscita per Piemme, Il volontario di Auschwitz. Una storia vera, di Witold Pilecki. Il volume racconta la vicenda del capitano Witold Pilecki, membro della resistenza polacca, che nel 1940 si fa volontariamente arrestare per essere imprigionato ad Auschwitz, con il proposito di raccogliere informazioni sulla struttura del campo e organizzare una rivolta. Auschwitz è ancora in fase di costruzione, e i prigionieri che non vengono liquidati immediatamente sono costretti a turni di lavoro estenuanti, soggetti a punizioni crudeli, decimati dalle malattie. Witold subisce come tutti il freddo e la fame, assiste impotente a crudeltà inaudite, ma la sua forte fibra e la sua determinazione lo aiutano a sopravvivere. A poco a poco comincia a tessere la sua rete clandestina, "arruolando" compatrioti e organizzandoli in cellule indipendenti e sconosciute le une alle altre. Intanto Auschwitz continua a crescere, le camere a gas e i forni crematori lavorano a pieno ritmo, la terribile macchina del campo è sempre più organizzata, cominciano gli esperimenti medici. Per tre anni, Pilecki aspetta in quell'inferno il momento di dare il via alla rivolta, ma l'ordine non arriva mai. Nel 1943 decide che non può più fare nulla nel lager e, con l'aiuto dei suoi amici, riesce a scappare. Dopo una fuga rocambolesca ritrova la libertà e prosegue a lavorare per la resistenza.

 

Dedicato alla Shoah è anche il titolo per ragazzi Il bambino di Schindler di Leon Leyson, pubblicato all'inizio di gennaio da Mondadori e attualmente in classifica NY Times nella categoria middle grade. In questa testimonianza rimasta a lungo inedita, Leon Leyson racconta la propria storia straordinaria dove, grazie alla forza di un bambino, l'impossibile diventa possibile. Quando nel 1939 l'esercito tedesco occupa la Polonia, Leon ha soltanto dieci anni. Ben presto lui e la sua famiglia vengono confinati nel ghetto di Cracovia insieme a migliaia di ebrei. Con coraggio e un pizzico di fortuna, Leon riesce a sopravvivere in quello che ormai sembra l'inferno in terra e viene assunto nella fabbrica di Oskar Schindler, il famoso imprenditore che riuscì a salvare e sottrarre ai campi di concentramento oltre milleduecento ebrei.

 
L'autrice Monica Held a Milano

Monica Held, autrice de La notte più buia (Neri Pozza), sarà a Milano per raccontare il suo romanzo il prossimo 27 gennaio alle ore 18.30, presso il Goethe Insitut.

È il 5 giugno 1964, un torrido venerdì d’estate, quando Lena incontra per la prima volta Heiner Rosseck all’interno del tribunale di Francoforte. Terminate le ultime traduzioni e lasciato il suo angusto ufficio senza finestre, sta per guadagnare l’uscita, con il pensiero rivolto già a come svagarsi con una nuotata all’aperto, un film al cinema o magari un bicchiere di vino, quando lo vede: un uomo alto e smagrito sul punto di scivolare a terra lungo una parete. Il tempo di sorreggerlo e di chiedergli «Sta bene?» che apprende la sua drammatica storia.Heiner Rosseck da Vienna, giunto nelle fredde aule del tribunale di Francoforte per testimoniare al processo contro i crimini nazisti di Auschwitz in cui è stato prigioniero...

"Un romanzo sui sopravvissuti di Auschwitz che… racconta una commovente storia d’amore", Eßlinger Zeitung.

 

 

 
Altri titoli B&G ancora liberi

Ci fa piacere, inoltre, ricordarvi i seguenti libri, i cui diritti per la lingua italiana sono ancora disponibili.

Gisèle, romanzo di Susan Smit, che sta raccogliendo un grandissimo successo in Olanda. La storia del libro prende spunto da fatti realmente accaduti a personaggi realmente esistiti: Gisèle van Waterschoot van der Gracht, donna di discendenza nobile con cultura cosmopolita, che ha fatto parte negli anni 30 e 40 del gruppo di artisti che si raccoglieva intorno al leggendario poeta Adriaan Roland Holst, detto Jany. Il libro, basato sulle annotazioni, i diari e lettere di Gisèle e Jany, racconta la storia della donna che, negli anni 40, insieme al compagno e artista Wolfgang Fromme ha tenuto nascosti cinque giovani ebrei nel proprio appartamento, salvandoli così dalle SS. L'appartamento è vicinissimo alla casa di Anne Frank ed è lì che si sono svolti i grandi drammi narrati in questa opera.

Vi segnaliamo che il Letterenfonds ha deciso di sovvenzionare la traduzione del romanzo.

 

Il nuovo romanzo di David Safier, 28 Tage Lang, sarà pubblicato da RowohltVerlag in aprile. Siamo a Varsavia, nel 1943: Mira, sedici anni, è sinora riuscita a sopravvivere alle difficoltà della vita quotidiana nel ghetto e a proteggere la sorella più piccola, Hannah. Ma tutti gli abitanti del ghetto stanno per essere uccisi. Mira, che decide di unirsi alla resistenza osando sfidare le SS, si allontana per più giorni del previsto, 28 giorni. E in questi 28 giorni dovrà decidere se il suo cuore appartiene ad Amos, che vuole uccidere più nazisti possibile prima di morire, oppure a Daniel, che si prende cura degli orfani nascosti nei bunker.

Berla & Griffini Rights Agency Srl
via Stampa, 4 - 20123 Milano (Italy) tel: +39.02.80504179 - fax: +39.02.89010646

per non ricevere piĆ¹ questa newsletter scrivi a info@bgagency.it